MASSOFISIOTERAPIA

La Massofisioterapia è la disciplina sanitaria che utilizza il massaggio terapeutico e la manipolazione manuale per la risoluzione di diverse patologie muscolo-scheletriche, quali:

 

  • contratture
  • stiramenti
  • strappi muscolari
  • distorsioni
  • ernia del disco
  • scoliosi

 

Inoltre, prevede anche la mobilizzazione articolare passiva/attiva, la rieducazione funzionale,la terapia fisica-strumentale, il linfodrenaggio e le tecniche miotensive.

Per tutti i trattamenti terapeutici è obbligatoria la prescrizione medica, diverso è per i trattamenti di benessere/riequilibranti non di carattere terapeutico.

Per tutti i trattamenti terapeutici è obbligatoria la prescrizione medica, diverso è per i trattamenti di benessere/riequilibranti non di carattere terapeutico.

Chi è il Massofisioterapista

Il massofisioterapista è un operatore di interesse sanitario che opera sotto prescrizione medica per la prevenzione, il recupero e il mantenimento del benessere fisico del paziente, attraverso tecniche terapeutiche come la rieducazione posturale e motoria, la mobilizzazione articolare passiva/attiva, la rieducazione funzionale, le manipolazioni vertebrali ed altre procedure riabilitative.

Che trattamenti svolge

Il massofisioterapista svolge:

 

  • Terapia manuale
  • Manipolazione fasciale
  • Massaggio sportivo
  • Massaggio decontratturante
  • Massaggio Linfodrenante
  • Taping neuromuscolare
  • Terapia dei trigger points
  • Massaggio cervicale
  • Magnetoterapia
  • Ultrasuonoterapia
  • Laserterapia
  • Tecarterapia
  • Riabilitazione pre e post operatoria.

Quando andare dal Massofisioterapista

Quando si accusa uno dei seguenti problemi: Contrattura muscolare, CelluliteMal di schiena, Lombalgia, Lombosciatalgia, Sciatica,Sciatalgia, Cervicalgia, Colpo di frusta, Tendinite, Fascite plantare, Epicondilite, Emicrania, Sinusite, Tunnel carpale e Artrite.

Come si svolge la visita

Il lavoro parte necessariamente da un’attenta analisi degli elementi e degli eventi che hanno portato alla sofferenza. Si effettua una valutazione degli elementi relativi al disturbo fisico, all’effetto di questo sulle attività funzionali, alle conseguenze limitanti nelle attività lavorative, sociali, ecc.

Di seguito, si prendono in considerazione le sensazioni riferite dal paziente stesso rispetto a localizzazione, estensione ed intensità.

Questi elementi iniziali contribuiscono ad orientare la pianificazione della valutazione clinica e del successivo intervento terapeutico.

La valutazione clinica avviene tramite test e prove motorie e funzionali attive e passive altamente specifiche, scelte in base ad una precisa strategia d’indagine.

Alla fine dell’indagine preliminare, si procede con il trattamento ponendo obiettivi altamente specifici ed effettuando continuamente una valutazione / rivalutazione degli elementi percepiti dal paziente e di quelli oggettivi, misurabili dall’operatore, atti a verificare e/o testimoniare il miglioramento.

Particolare importanza rivestono i consigli e le indicazioni per un’adeguata ergonomia ed auto-gestione quotidiana del problema da parte del paziente.

Non hai trovato la risposta che cercavi?
Hai bisogno di ulteriori informazioni?

 

Allora cosa aspetti a contattarci? In meno di un minuto scrivici le tue perplessità, i tuoi dubbi, le domande o le curiosità! Noi ti risponderemo appena possibile.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.